Popular Posts

Categories

... have fun, it's music...

Archives

Loading...

Scrivici

RSS

Iron and Wine, unica data in Italia a Febbraio

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , , ,
La band di Sam Bean il 12 Febbraio in Italia per presentare il suo ultimo disco Kiss Each Other Clean

Iron and Wine, progetto dietro a cui si cela Sam Bean, geniale e barbuto songwriter della South Carolina, arriva in Italia accompagnato dalla band a tre anni di distanza dall’uscita del bellissimo The Shepherd's Dog per presentare il nuovo album Kiss Each Other Clean in uscita all’inizio del 2011. Questo lavoro segna la collaborazione con la prestigiosa etichetta 4AD con cui Sam ha firmato un contratto di esclusiva per tutti i territori al di fuori degli Stati Uniti D’America (dove l’album uscirà per la Warner Bros.)

Molti si sono innamorati di Iron and Wine quando nel 2002 Sam Bean ha esordito dando alle stampe lo strabiliante
The Creek Drank the Cradle, piccolo capolavoro di folk rock, e hanno continuato a seguirlo l’anno successivo con la pubblicazione dell’ep The Sea and The Rhythm, dell’album Our Endless Numbered Days nel 2004, e degli altri successivi numerosi ep e singoli.

L’anno della consacrazione è però il 2007 quando I
ron and Wine pubblica The Shepherd’s Dog che segna il definitivo successo del cantautore. L’album, acclamato da pubblico e critica, esordisce al n. 24 della classifica di Billboard e viene riconosciuto unanimemente come uno dei migliori lavori dell’anno. Il New York Times lo descrive come “il brillante culmine degli esperimenti di Beam”, mentre Entertainment Weekly sottolinea come Beam abbia “aggiunto una nuova dimensione al proprio stile, senza venire meno alla sua incredibile tranquillità”. Per Filteril suo album migliore” mentre Q lo paragona alle sabbie mobili definendolo “sottile, sorprendente e del tutto avvolgente”. L’anno seguente la canzone “Flightless bird, American Mouth” diventa il brano best-selling della colonna sonora del film Twilight.

L’album, appena scelto da UNCUT come disco del mese, segna quindi la piena maturità di Sam Bean.

12 Febbraio 2011
Locomotiv Bologna
I
ngresso 18 euro + d.p.
Ore 21,30
Prevendite aperte su: Ticketone.it


Fonte:
Dna Concerti

[Video]: Woodhands live session at Laundromattinee

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,

Fatevi devastare da questo ibrido musicale fatto di rock, prog, dance e elettronica. Dan Werb e Paul Banwatt, aka Woodhands in una live session esclusiva per Laundromatinee. Potenti, folli, deflagranti, i due di Toronto avevano stupito già nel 2008 con il debutto Heart Attack, ora tornano con un nuovo lavoro, Remorscapade.

Il meglio lo danno nel live, un misto di rock, dance e elettronica che non lascia spazio ad artifici. Ecco un esempio.

Woodhands - Can't See Straight / Under Attack from LaundroMatinee on Vimeo.

Via Mokb


'The Roots' e il grande schermo: attori e musicisti in 'Night Catches Us'

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , , ,

Come ci racconta ancora Pitcfork, The Roots sono dentro il nuovo film scritto e diretto da Tanya Hamilton, Night Catches Us.

Si tratta di
un dramma ambientato negli anni 70, ai tempi delle Pantere Nere. nella Filadelfia del 1976. Cultura "black" e rancori personali danno luogo a una pellicola che in America è stata apprezzata all'unanimità dalal critica (vedi ). Oltre a recitarvi, The Roots hanno curato anche le musiche. Ecco un assaggio:







via Pitckork

Broken Social Scene e Feist alla Toronto's Sound Academy

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,
Canada musicale d'alto spessore. La cantante Feist incontra i Broken Social Scene sul palco della Toronto's Sound Academy. In performance, la canzone dell'artista, I Fell It All. Il delirio dei fans ci fa un po' rosicare. Queste cose, da noi, arrivano di rado. Buona visione.



Via Pitcfork

Leland Sundries - The Apothecary EP

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , , ,
Spicca il volo Nick Loss-Eaton e sfiora i cieli di Lou Reed

Foto by Jennifer McManus

Una chitarra acustica, un'armonica a bocca, le reminiscenze di Lou Reed. Questo il progetto di Nick Loss-Eaton, chiamato Leland Sundries. Una rivelazione per alcuni, anche se si dice che lui, con certi ambienti musicali ci bazzica da tempo. E' un fatto la sua collaborazione con la Smithsonian Folkways, la storica etichetta che ha portato avanti la tradizione di Woody Guthrie, Leadbelly, Alan Lomax, and Harry Smith's Anthology of American Folk Music. Pronto l'ep di lancio, The Apothecary EP, cinque canzoni su cui spicca una tenera, intima e potente Elegy, che qui ascoltiamo.



Via MOKB
Ascolta:
Leland Sundries camp
Myspace

Timatim Fitfit, la follia e il genio di Tim Cluff

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , , ,
Timatim Fitfit (all'anagrafe Tim Cluff) è un pianista e compositore originario di Stevensville, Montana che ora risiede a Brooklyn, NY. Avviato alla musica molto giovane, il suo primo album fu registrato su cassetta con un registratore Sony. Ma è al college che si hanno i primi componimenti interessanti, brillanti, si dice in giro, ma contortti. IL primo lp, "Wash" è uscito nel 2005 ed è stato elogiato come "un lavoro così ingannevolmente facile da sentire, così brillantemente scritto, eppure così stranamente contorto, il un lavoro di genio pazzo" (JW, SF Reporter). Nel 2006 ha pubblicato 'Ordinary Torches' il suo secondo album, in cui ha suonato praticamente tutti gli strumenti. Il terzo album è datato 2007, suonato insieme a The Mountain Boys Parnassum, un tamburo africano e due tromboni,'Drunk Canvas Singing.' Siamo nel 2008 e Timatim Fitfit incontra il cantautore israeliano e batterista Juviley. Tutto viene rigorosamente realizzato tra mille difficoltà e pochi soldi. Attenzione, Timatim Fitfit è un cantautore complesso ma dal sicuro talento. Il mese prossimo, gennaio 2011 in arrivo il nuovo album.

via MOKB

Video: Deerhunter live - "Helicopter"

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , , ,
Un grande pezzo, che dal vivo lascia i brividi addosso. Ecco i Deerhunter live alla trasmissione americana Conan. Il pezzo è "Helicopter", singolo di lancio del loro nuovo album Alcyon Digest. Buona visione.



via: IGIF

The Secret Sisters - Il segreto della nuova tradizione

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,
La rivoluzione parte dalla tradizione. Quella di Laura e Lidia Rogers


Il Rolling Stone le ha definite le "nuove tradizionaliste", il loro Lp è prodotto da T-Bone Burnett, che le adora al punto da dirne che da quando fa musica lui, è la cosa più pura che gli sia mai capitato di ascoltare. Loro sono Laura e Lidia Rogers, americane, e la tradizione la sanno manipolare bene. Suonano come nel 1920, hanno registrato l'album a Nashville senza diavolerie digitali, come si fosse nei '50. In concerto duettano (si fa per dire) con Elvis Costello. Ne è uscito un gioiello di armonia, con due voci splendide. Partiamo da una prova grezza.



Ascoltatele su Myspace. L'album acquistabile qui e qui

via Mokb

Little Annie: New Video. La musica contro L'Aids

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,
Pittrice, artista multimediale e post moderna, cantautrice. In prima linea al 22esimo AIDS DAY


Photo: Caterina Barjaus

Little Annie-aka Annie Anxiety-aka Annie Bandez O’Connor è una pittrice, artista multimediale post moderna e regina del cabaret. Oltre ad aver prodotto molti lavori da solista fanno scuola le sue collaborazioni (Crass, Paul Oakenfold, Kid Congo Powers, Current 93, Nurse with Wound, Bim Sherman, Coil). Molti dei suoi colleghi sono morti a causa dell'AIDS, per questo motivo ha suonato in occasione del 22esimo AIDS DAY, per dire ad alta voce come la grossa piaga dell'Hiv si ripercuota anche sul mondo della cultura e della musica: i talenti non realizzati, la creatività e la vitalità spenta, la conoscenza e l'esperienza che non verranno mai trasmessi alle nuove generazioni.

Questo che segue è un suo nuovo video.

Billy Martin Requiem" from the album "Genderful" on Southern Records. Directed by Daniel McKernan



Myspace
www.southern.com/littleannie
www.facebook.com/littleanniesings
http://www.brainwashed.com/daniel/

via MOKB

Iori's Eyes@AlterEgo - LE FOTO

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , ,
Photo By Lele Braconi


























Deer Tick - The Shivers

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,
Siate tutto orecchi... sssssh.... sssh... silenzio...

Deer Tick » The Shivers from The Voice Project on Vimeo.


The Wave Pictures, l'onda anomala del pop inglese in concerto a Terracina

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , ,
In concerto il 16 dicembre al Pub Alter Ego - Terracina (LT)

E questa volta tocca all'Inghilterra del pop, che ci invia una vera ondata di novità. Loro sono The Wave Pictures, gruppo attivo già dai primi Duemila ma saliti alla ribalta delle cronache musicali con il nuovo lavoro "Susan Rode The Cyclone". Che dire, uno spaccato della migliore Inghilterra, che ammicca ai Beatles ma sa farsi indie, arricchendo il rock di trasversalismi insoliti e altamente godibili. Violini, trombe, percussioni gravitano intorno all'ossatura folk-pop di questa band che ha incuriosito al punto da essere distribuita dall'indipendente Moshi Moshi, che ha prodotto musicisti come Fanfarlo, Bloc Party, Hot Chip, Architecture in Helsinki.

Giovanissimi, sempre zaino in spalla, Dave Tattersall, Franic Rozycki, Jonny Helm battono il ferro finché è caldo. Noi, in questo senso, gli daremo una mano.

Il video



Myspace
Official Site
L'intervista a Ondarock

Arcarde Fire - The Suburbs new Video (choc!!!)

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,

Il singolo che da il nome al nuovo disco di Arcade Fire è diventato un video, realizzato dal regista Spike Jonze. The Suburbs si trasforma in un video choc, che racconta la violenza, la barbarie, il controllo poliziesco delle periferie, viste con gli occhi di giovanissimi ragazzi in bicicletta.










Come sempre Arcade Fire non tralasciano il loro messaggio sociale. Un grande clip per una grande canzone. Notare il Cameo, Win e Regina (due membri della band) travestiti da poliziotti. Dei veri bastardi!!

Fonte
Igif

The Mariner's Children - New Moore Island Ep (out now!!)

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , ,
Nuove orchestrine crescono. Da Arcade Fire a Bowerbirds, dal Regno Unito folk alternativo in arrivo

Sono inglesi ma il folk lo suonano guardando alle varietà Usa. Un collettivo formato da sei membri di base (BENEDICT RUBINSTEIN - Guitar, Banjo, Mandolin, Vocals. DANIEL MATTHEWS - Guitar, Banjo, Accordion, Piano, BECCA MEARS - Cello EMMA KRAEMER - Violin, Vocals MARCUS HAMBLETT - Double bass, Vocals FELIX WELDON - Drums EMMA GATRILL - Accordion, Vocals) e supportato da altri musicisti (Lizzie Ogle - Violin, Olly Joyce - Drums, Harry Carter Owen - Drums, Cathy Cardin - Vocals). Una barca di gente, un'orda di suoni bucolici e melodiosi.

I Carved Your Name Into The Ground



L'approccio è quello alla Bowerbirds, ma a tratti più scatenato e basta guardare l'entusiasmo loro e dei loro fans su Facebook per capire che sta nascendo un altro gruppo genuino e talentuoso in quell'Inghilterra che recentemente non sta cacciando grossi talenti. Il disco è prodotto dalla etichetta indipendente Broken Sound Music, è il loro primo ep New Moore Island, che presenteranno il prossimo 11 novembre al The Luminaire
di Londra. Tutto pronto insomma per questo combo di giovanissimi musicisti che spaziano dagli Arcade Fire agli Iron & Wine, fai Bowerdbirds a Bonnie Prince Billy. Seguiteli con attenzione.

Myspace
Facebook
Broken Sound Music

Tomek Mirt - Handmade Man

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,
Foto By: http://www.apostazja.serpent.com.pl/images/news/brazil_ap2.jpgTomek Mirt, musicista e graphic designer, suona con Brasil and the Gallowbrothers Band (ex One Inch Of Shadow) e da solo. Elettronica analogica, atmosfere stranianti buone per paesaggi da nouvelle vague, per sperimentalismi sonori ma anche visivi, votati ad un'introspezione spietata. Strumenti classici come tromba e chitarra vengono registrate sul campo, su nastro analogico. Mirt è di origine polacca, conta cinque album da solista: Rain in City of Myrrh and Forget-Me-Not (2001 Cat|Sun), Journey through the city or six strange signs in Molnars diary - (2002 Cat|Sun/Foxy Digitalis), Most (CDR 2003 Malachit, LP 2009 Cat|Sun/Nefryt), Oh! You are so naive! (2006 MonotypeRec.), Handmade Man (2010 Cat|Sun) and one with T. Gadomski - Si Si (2008 MonotypeRec.).

Myspace

Iori's Eyes e il mondo salvato da una balena gialla

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , ,
Terracina, 25 novembre 2010@Alter Ego


Perché tutto finisca nell'enorme pancia di una balena gialla c'è bisogno che il mondo sia una fantasmagoria, che prendano forma i fantasmi buffi e grotteschi ma anche inquietanti e reali, della propria mente. C'è bisogno, forse, anche essere un po' burattini, un po' Pinocchi costretti nel mondo della fantasia, dove sognare e illudersi può essere a un tempo la via d'uscita e una trappola ingannevole.

Clod e Sofia, in arte Iori's Eyes, sono intrisi di questo mondo fantasmagorico e fragile. Loro, nati dalla pancia dalla grande balena che è la città di Milano, cresciuti nella grande bugia della metropoli con in testa l'unica verità della musica, raccontano con una immaginazione fervida sogni, incubi e suoni del nostro tempo. Le loro storie hanno trame da fumetto sbilenco e noir, le melodie la forma dello schizzo contemporaneo tutto istinto, colore e sentimento. Sanno crare un immaginario, Clod e Sofia, giovani musicisti finiti sotto l'egida di Federico Dragogna dei Ministri, che di quella "cricca" di Milano che sta dando nuovo impulso alla musica indipendente italiana è il più autorevole esponente.



Già da noi al seguito del duo balearic pop JJ, Iori's Eyes tornano a Terracina il 25 novembre prossimo all'Alter Ego. La fuga in avanti la tentano strizzando l'occhio all'elettronica e alla dance di Matter of Time, nuovo singolo che accantona per un attimo ballate fragili e calde per lasciare spazio ad altre reminiscenze, ai falsetti eighties, giri più elementari e ugualmente sognanti.

Scrivono di ogni cosa gli Iori's Eyes, delle giornate da flaneurs trascorse tra la stazione centrale e i quartieri periferici, dei paesaggi a volte ostili della città che necessitano di essere trasformati in qualcosa di bello e struggente, della decadenza di stili di vita e costumi che finiscono per essere l'argomento poetico per eccellenza. Dopo un tour che li ha portati nel Regno unito, tornano a girare l'Italia con Saphary Deluxe, booking sceltissimo e attento alle evoluzioni dell'indie, con al seguito un nuovo batterista che annuncia anche cambiamenti nello stile. Delicatissimo il loro primo Ep, And Everything Fits In The Yellow Whale, apprezzato all'unanimità da pubblico e critica.

Un live fitto di emozioni, sicuramente da rivedere per chi ha già avuto il piacere, da non farsi scappare per coloro che sono ancora in mare, naufraghi in attesa di essere inghiottiti da una bellissima balena gialla.

Sprazzi di live ***Parlor Snakes@Alter Ego***

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , ,
Parlor Snakes in concerto - Alter Ego Pub (21 ottobre 2010) - Terracina

Foto By Lele Braconi (Alter Ego).