Popular Posts

Categories

... have fun, it's music...

Archives

Loading...

Scrivici

RSS

Zita Swoon - I Feel Alive In The City (live)

Diego Roma Filed Under:
Buon inizio settimana. Solo 28 giorni fa accadeva anche questo...



Saluti!

Deer Tick - War Elephant

Diego Roma Filed Under:
A un anno dall'uscita (modesta) dell'album, il boom
di John McCauley sul New York Times



Vogliate accogliere nella gran cassa della vostra stanza questo giovane e disperato cantautore, dalla voce roca e dalla musica di un folk sgraziato ma intensamente nostalgico. Il 22enne John McCauley, in arte Deer Tick sguinzaglia un albun dal titolo War Elephant che contiene un condensato di quelli che devono essere i suoi ascolti di giovane americano nato sulla costa est, Rhode Islands. Il buon vecchio grunge, il country fatto a una certa maniera, la musica popolare americana dagli anni 50 ad oggi, l'immancabile blues, il fingerpicking.

E'curioso come dal dì in cui uscì l'album, nel 2007, i giudizi furono alquanto cauti, poi, ad un anno di distanza, una riedizione dell'album proprio grazie a giudizi positivi provenienti da grossi giornali.

Deer Tick resta comunque un cantautore disperato, intriso di nostalgia e per niente intenzionato a comprare una pedaliera. In compenso la sua band si è allargata, ha reclutato altri musicisti e da un sacco di tempo gira l'America, scanzonato e sicuro di quello che vuole, di quello che fa.

E non saremo noi a dargli torto.

FONTI
Myspace
Pitchfork Media
I guess i'm floating
Wikipedia
Sito Ufficiale
Partisan Records

The New Year, ecco il nuovo album

Diego Roma Filed Under:
I fratelli Kadane fanno centro in quaranta minuti


Se interrompo lo sharing dei video di Zita Swoon è solo perché è uscito il nuovo album di The New Year.

In questo momento gira una ninna nanna dal titolo Folios, una meravigliosa cascata di note di chitarra che sono "fogli", appunto, leggeri e forse un pò ingialliti. Di cui esiste solo un assaggio.



Questi "fogli" si sono accumulati in questi quattro anni di attesa, di lavorazione, di ricerca e ora svolazzano al modo unico di New Year. L'uscita dell'Album omonimo è, per chi conosce questa band schiva e sicura di quello che fa, un evento. I fratelli Matt e Bubba Kadane sono stati in silenzio dal 2003 per tirare fuori questi quasi 40 minuti di musica, un ascolto apparentemente facile, come i precedenti dischi, ma che, qui forse più che mai, chede all'orecchio attento di attendere prima di cogliere i dettagli, i tanti dettagli presenti in una canzone.

Certo le donne che sono solite guardare fuori dalla finestra quando piove, una volta sole in casa potrebbero avvertire un sussulto all'ascolto di una canzone come My Neighborhood. Sì, le donne. Perché il sound di The New Year è soprattutto delicatezza.

E chi, troppo frettoloso, dovesse spazientirsi all'ascolto di una canzone come X Off Days non cada facilmente nel tranello di dire "ma quando finisce?". Dura soltanto 2 min e 49. E' piuttosto una dilatazione del tempo che è un pò il succo di questo sound. Come coi bei momenti, che sembrano eterni ma poi, passati, sfuggono.

Potreste divertirvi come con le ombre cinesi con la canzone MMV. Se state al gioco potete vedere due farfalle che girano intorno a un fiore. Quando rinsavite vi rendete conto che sono solo due chitarre che amoreggiano attorno a un pianoforte.

Tanti suoni in poche note, in pochi strumenti. Testi introspettivi fino all'osso, fino all'assurdo.

Questo è un gruppo che difficilmente fa un album a buffo. Tre dischi in sette anni: 2001, 2003 e 2008. Puntano a folgorare senza i protagonismi. Sottovoce. The Company I Can Get, oltre ad essere il titolo del singolo di lancio dell'almum è anche una dichiarazione di poetica, una cifra stilistica, una verità. La compagnia che posso dare, o che posso ricevere, niente di più. Una certezza.

Fonti:
Sito Ufficiale
Myspace
Touch and Go
Trailer on Youtube
The End'not Near on YouTube
Disease on YouTube
Touch&Go 25th Anniversary (live)

Zita Swoon come se piovesse

Diego Roma Filed Under:
Ahuff, ma quanti so i video de sti... Zia Swap... com'è che se chiamano?





Né più né meno che Zita Swoon

Diego Roma Filed Under:
Buona domenica a tutti. Continuiamo lo sharing con il concerto di Zita Swoon all'Ippocampo '80 a Terracina.



Saluti

Ancora e mai abbastanza... Zita Swoon

Diego Roma Filed Under:
Per quelli che c'erano, ma soprattutto per quelli che non c'erano, ecco il saluto finale di Zita Swoon. La camera balla un pò perché - come potete ben capire - a quei ritmi uno si muove. Naturalmente stiamo andando a ritroso. questo quindi, è solo l'inizio.



Su internet cominciano a parlare di noi, a partire da questo fansite che dice di rosicare un pò e "ruba" da qui. Ma anche quest'altro, un giovane web editor che scrive per un famoso sito musicale dal nome NerdsattacK, e che quella sera era lì, appositamente da Roma.



Poi ci sarebbe questo, e infine questa bellissima recensione. Sono sicuro che se ne parlerà ancora, perché a me il cuore ancora mi pompa. Per la cronaca: cd venduti in 10 minuti, a loro non era mai successo. E ora... buona visione.




Oggi è nato Cristiano

Diego Roma Filed Under:
This is a great day....

Oggi è un giorno di festa. L'altroieri Cristiano era ancora nella pancia della mamma, e a lui i Zita Swoon hanno dedicato il concerto. Oggi Cristiano è nato, pesa oltre 4 chili e ha un concerto all'attivo. Grande Barbara, grande Pierfe.



Nei prossimi giorni qualcos'altro.
Fonti:
Terracina