Popular Posts

Categories

... have fun, it's music...

Archives

Loading...

Scrivici

RSS

Salva il blog musicale "The Pop Cop", rimosso da Google

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , , , , ,
Il sito scozzese ha fondato il Music Alliance Pact e mette in circolo musica indipendente di tutto il mondo. Google lo ha eliminato per violazione del codice, ma c'è da capirci meglio. Ecco la storia


Salve a tutti! Qualche giorno fa Blogger ha cancellato uno dei blog più influenti nel panorama della musica indipendente scozzese, The Pop Cop, per 'violazioni del Codice'. Il blog da tre anni diffondeva musica di gruppi emergenti, pubblicava interviste, servizi, foto, video di concerti. La storia è alquanto paradossale, ma non così assurda nel mondo delle contraddizioni del Web, tra libertà e censura. Se avete qualche minuto da perdere, vi prego di leggere qui dettagli dall'autore del sito.

In passato i blog che hanno violato le regole di Google sono stati poi ripristinati. La speranza è che avvenga anche nel caso di The Pop Cop, se non altro per salvare tre anni di duro lavoro di redazione fatto con passione. Andrebbe, insomma, tutto cestinato.

Se volete dire la vostra potete anche voi scrivere una e-mail a Google con la richiesta di ripristinare il funzionamento di The Pop Cop. L'e-mail è: support@blogger.com.

Grazie mille

JJ + Tough Alliance + Iori's Eyes@Le Scalette (Terracina) - giovedì 13 maggio

Diego Roma Filed Under: Etichette: , , , , , ,
L'Élìte del panorama electro-pop internazionale, tra esotismi balearici e rave rock culture. Dalla Svezia 5 date esclusive in Italia, con al seguito un duo di Milano che ha fatto innamorare gli inglesi.

JJ
Se provate a fare una piccola ricerca nella rete a proposito di "N°2", album di debutto degli svedesi JJ (il N°1 era un singolo), sarete investiti da un diluvio di critiche entusiastiche e celebrative. Pichfork Media lo ha inserito tra i migliori 50 album del 2009, i primi 100 tra i singoli. E di singoli, su Pitchfork, ne girano assai. Non bastasse, negli Usa JJ ha aperto il concerto degli XX, e ora stanno presentando, in sole 5 date, il loro "N°3" in Italia, prodotto per i tipi della Secretly Canadian (Antony and the Johnsons, Jens Lekman, Throw Me The Statue, solo per citarne alcuni).

Ma chi sono JJ? Per molto tempo, sulla band ha girato un alone di mistero. Un'entrata in sordina, piena di suspence, affidata soltanto al passaparola di singoli mozzafiato che mescolano house music, ambient, pop esotico e approccio indie. Joakim Benon ed Elin Kastlander (due ventenni o poco più, si badi) sono usciti allo scoperto quando la frittata era fatta. La loro musica era sulla homepage di molti magazine online dell’universo indie. Ora basta un clic, basta recarsi in edicola. Sono sulla copertina di Pig Magazine, che ha dedicato al duo svedese una bellissima intervista.

The Tough Alliance
Anche loro di Goreborg. Sono loro i fondatori della Sincerly Yours, etichetta indipendente che produce giovani talenti svedesi nel campo dell'elettronica. Henning Fürst and Eric Berglund aka The Tough Alliance sono un Dj set del tutto anti convenzionale. Pensate, le loro performance sul palco hanno spinto la critica a parlare di "glorificazione della violenza" e ad accostarli alla cultura Holligans. Niente di più falso. The Tough Alliance, semplicemente, hanno un modo un po' particolare di fare musica: mentre suonano amano far oscillare mazze da basball. E' violenza? La musica invece conta: mescolano musica anni 80, drumbeat, revival disco-dance imbastardita dal pop e dal rave-rock. E' poco?

Con tre EP, "Make It Happen", "Holiday, and New Waves", e tre album, "The New School", "Escaping Your Ambitions" e "A New Chance", hanno conquistato il successo della critica e si sono affermati sulla scena indie svedese. I loro spettacoli dal vivo hanno anche ricevuto molta attenzione dai media svedesi proprio per via delle performance sul palco. Un evento da non perdere.

Iori's Eyes
Acclamati sarebbe dire poco. Iori's Eyes sono uno dei migliori gruppi italiani del momento. Tout court. Raffinati, melodici, creativi e catartici, i due giovanissimi di Milano hanno spiazzato l'orecchio profano come quello dell'intenditore. E' elettronica che può trasformarsi in canzone acustica: con chitarre e voci. Ricordano la formula "Notwist", il loro Ep And everything fits in the yellow whale contiene piccole perle: una per tutte "As Always". A produrli, Federico Dragogna dei Ministri. Iori's Eyes hanno già suonato in Scozia e in Inghilterra, aperto il concerto a Blonde Redhead, soffiato il posto a parecchi headliner italiani. Ecco l'intervista in cui si raccontano di più. E ora stanno arrivando, anche loro, per regalarci un po' della loro musica. Benvenuti.

Ascolta
JJ
The Tough Alliance
Iori's Eyes

On Facebook (partecipa all'evento)