Popular Posts

Categories

... have fun, it's music...

Archives

Loading...

Scrivici

RSS

Borko, "Celebrating Life"

Diego Roma Filed Under:
Tutto il calore dell'Islanda

Celebrating Life

Siamo al nord, precisamente a Reykjavik, Islanda, per conoscere un nuovo musicista di nome Björn Kristiansson, per gli ascoltatori Borko. Elettronica? Ebbene si, ma non si vede. Se amate la melodia e la ponete al primo posto dimenticate il cliché che l'elettronica è musica fredda. O meglio, ascoltate Borko e poi verificate se vi siete ricreduti.

Si è vero c'è lo zampino del digitale, ma ad ascoltare le manipolazioni di Björn Kristiansson, capaci di suggerire visioni inaspettate, questa considerazione ha poca importanza. In fondo deve proprio essere una prerogativa dei nord europei evocare e disegnare paesaggi e colori. Abbiamo le nostre brave esperienze con Sigur Ros (concittadini) e Bjork.

Allora non leggete oltre queste chiacchiere e passate subito all'ascolto. Sono componimenti brevi, ispirati, per usare le parole dell'autore che rubiamo da RCRD LBL, "da grandi musicisti e la musica di scena qui in Islanda. Sono ispirato ai bambini nella scuola dove lavoro. Sono ispirato da persone buone. Sono ispirato da persone cattive. Sono ispirato dalla musica che ascolto di volta in volta nel tempo. Sono ispirato dalla felicità. Sono ispirato dalla tristezza. Sono ispirato dal sole e dalla neve. Sono ispirato dai pazzi dopo i party. Sono ispirato dal buon cibo. Sono ispirato dall'alcol. Sono ispirato dalle sfere a specchio. Sono ispirato dai rumori".

Sarà per questo che Borko titola il suo lavoro Celebrating Life, un album credo difficile da trovare tanto quanto il suo vissuto sulla Rete. Io vi segnalo in particolare le bellissime Spoonstabber e Dingdong Kingdom, la prima pare sia stata scritta dopo una bella bevuta di Punch.

Andiamo ad ascoltarlo, concediamo più di un ascolto, facciamo finta di sentire musica classica, distraiamoci, costruiamo braccialetti o rassettiamo casa, pensiamoci parte di un film dal titolo "Delicious" e beviamo anche un Punch.

Quando ci affacciamo alla finestra è sceso il buio, eppure un'impercettibile luce ci dice che...

Esce per la Morr Music

FOTO BY: Iceland Air Waves


Concorso creativo - I giovani e il mare

Diego Roma Filed Under:
Contest sulla sostenibilità che ci riguarda da vicino

Concorso Fondazione Simone Cesaretti
Ciao ragazzi. Ho qualcosa per voi. La Fondazione Simone Cesaretti organizza un concorso a premi su opere creative di ogni tipo che abbiano come ispirazione il tema: I giovani e il mare. Invito tutti voi che ricevete le mie news a partecipare con la vostra creatività, sicuro di non sbagliare. Quindi a tutti i fotografi, docenti, amici, studenti, colleghi e ex colleghi cui il mare almeno una volta ha suscitato un sussulto, rivolgo questo invito.

Simone era un ragazzo di Roma che amava Terracina. Era un mio amico ed è scomparso che ora è più di un anno. Questa iniziativa parte da una Fondazione intitolata a lui, e vede le sue radici nella nostra città. E' un contest legato a Terracina ma non limitato ai terracinesi, anzi la sua rilevanza è nazionale perché la Fondazione ha costituito un network con Università, centri di ricerca e enti pubblici per approfondire le conoscenze sulla sostenibilità dello sviluppo.

E di ambiente si tratta. Dello sviluppo e della valorizzazione della risorsa "mare" relazionata ai giovani. Di questo dovranno parlare le opere creative ,che possono essere di ogni tipo, dal racconto alla fotografia, dal documentario alla musica, dalla poesia allo slogan, al logo, al disegno e così via.

I premi sono in denaro e vanno dai 2000 euro al primo classificato ai 1000 per il terzo. Ma non è una questione di soldi in fondo.

La partecipazione al concorso è gratuita, dovete solo spulciare tra le vostre idee e chissà, tra materiale vecchio, diari, riflessioni, racconti, suggestioni, fotografie o video.

Potete scaricare il bando di concorso direttamente da qui. Se poi volete approfondire di cosa si occupa la Fondazione potete andare sul sito www.fondazionesimonecesaretti.org oppure su www.areemarineprotette.it, dove troverete il bando di concorso in pdf.

Potete decidere se inviare a me il materiale oppure direttamente via fax al numero che trovate sul bando, seguendo le modalità specificate.

Abbiamo purtroppo solo 10 giorni di tempo. La scadenza del bando è per il 25 marzo alle ore 13.

Provate, buttate giù delle idee. C'è chi fa grafica, chi fa foto, chi scrive per diletto, chi da anni ha in mente uno spot, una sceneggiatura, uno slogan. Tutte le info le trovate nel bando. Niente di complicato, la volontà.

Vi chiedo di provare. Abbiamo l'opportunità di dimostrare che Terracina respira e vive ancora, forse proprio grazie al mare.
Grazie a tutti per l'attenzione.

Siti Utili
www.fondazionesimonecesaretti.org
www.areemarineprotette.it
Bando di concorso

Arcade Fire... children don't grow up

Diego Roma Filed Under:
La musica senza età

Non chiedetemi nulla, guardate soltanto. Otto minuti, solo otto, e ditemi se questa non è libertà.



Sono gli Arcade Fire, collettivo canadese. Due album all'attivo, tra le migliori cose mai ascoltate.

E forse questo frammento della canzone "Wake Up" può spiegare qualcosa.

If the children don’t grow up,
our bodies get bigger but our hearts get torn up.
We’re just a million little god’s causin rain storms turnin’ every good thing to rust.


FONTI:
I guess I'm Floating
Myspace
Sito Ufficiale

Nerooogle... rabbuiatevi

Diego Roma Filed Under:
Cerchiamo come... risparmiare energia.



Un'idea che m'intriga, e che sono sicuro intirgherà i pochi ma ottimi sbirciatori di questo blog. Non c'entra niente con la musica, è qualcosa che vi sarà passato sotto gli occhi su Repubblica. Nerooogle, un progetto italiano di risparmio energetico al pc che consiste nel mettere come pagina iniziale del browser una schermata nera che corrisponde alla homepage di Google ma è indipendente da Google. Non sto a menarvela troppo. Tutte le info le trovate qui. Facile facile, di grande impatto sul consumo di energia (abbasso gli scettici), indipendente da Google e tutto italiano. Mi piace come mi piace Ggoal, un motore di ricerca realizzato in Italia che si alimenta con i contributi degli utenti. ne avevo parlato qui. Sono cose belle in un Italia che arranca arranca arr...

Rabbuiatevi, ogni tanto fa bene alla salute ;)